• +39 0331 544358
  • ualz.legnano@gmail.com

ALLA RICERCA DEI FONDAMENTI DELLA CONVIVENZA

La proposta è quella di concentrarsi, nella seconda parte, sull’analisi di alcuni capitoli di “Vita activa” di Hanna Arendt e “Modernità liquida” di Zygmunt Bauman. Si tratta di due opere particolarmente significative per la comprensione di tali tematiche in due fasi cronologicamente diverse del secolo scorso, rispettivamente i cosiddetti “trent’anni gloriosi” post secondo conflitto mondiale e la “globalizzazione” di fine millennio. Imparando da autori come questi il rispetto per la complessità, sarà possibile aprire qualche spiraglio per capire “dove stiamo andando” e porsi qualche domanda sulla irreversibilità o meno del percorso.

PROGRAMMA DI MASSIMA

  • Dopo ” i maestri del sospetto”
  • Cassirer: l’uomo animale simbolico
  • Dilthey: la critica della ragione storica
  • Weber: il disincantamento del mondo
  • La psicoanalisi di Freud
  • Il neoidealismo di B. Croce
  • Il pragmatismo americano
  • La fenomenologia di Husserl
  • L’analitica esistenziale di Heidegger
  • Bergson: l’evoluzione creatrice
  • Il personalismo di Mounier
  • La Scuola di Francoforte
  • La filosofia del diritto del XX secolo
  • Il neopositivismo viennese
  • Popper e l’epistemologia post-popperiana
  • La filosofia politica americana contemporanea: Rawls, Nozick, Novak

A  seguire:

  • “Vita activa” di Hanna Arendt
  • “Modernità liquida” di Zygmunt Bauman
Numero max partecipanti al corso: 15
Rimborso spese corso € 60.00



Iscrizione
Newsletter