• +39 0331 544358
  • ualz.legnano@gmail.com

ALLA “SCOPERTA DI MILANO”

MILANO NELL’OTTOCENTO

Milano nell’Ottocento è una città vivace, gaia, ricca di iniziative economiche e culturali, in prima linea sia nell’avventura napoleonica, sia nelle lotte risorgimentali.

E’ anche una città gradevole per la sua particolare fisionomia urbana: eleganti palazzi e freschi giardini si riflettono nei molti specchi d’acqua che la rallegrano, tanto che Stendhal poté definirla “un felice incontro fra Venezia e Lucca”. Gli ricordava Venezia  la presenza diffusa dell’acqua, gli rammentava Lucca la cinta dei bastioni, amato luogo di passeggiate e di incontri.

Purtroppo questa Milano di cui ci hanno lasciato entusiastiche descrizioni numerosi viaggiatori dell’epoca, noi oggi la possiamo solo “immaginare” guardando i quadri di tanti pittori di paesaggio che l’hanno ritratta, riuscendo (raramente) a comunicarcene la suggestiva “atmosfera”.

Ma particolarmente interessante è seguire la crescita della “città operosa”,  che sviluppa un tessuto produttivo all’avanguardia e istituzioni formative, culturali e assistenziali di assoluta eccellenza.

Grazie ad una classe dirigente aperta e responsabile e ad una popolazione laboriosa e generosa, Milano è uno straordinario laboratorio che, in anticipo sul resto del Paese, si confronta con le sfide della modernizzazione.

A Milano ancor prima che, nel profilo della città, le ciminiere sovrastino i campanili, l’élite avverte l’esigenza dell’aggiornamento culturale: Milano diventa un luogo di confronto anche ideologico e politico per gli intellettuali di tutta l’Italia.

Grandeggia l’autorità morale, oltre che letteraria, di Manzoni. Si sviluppano l’editoria, il giornalismo, la musica, l’arte. Continuo e proficuo è il rapporto con le capitali europee dell’innovazione.

 

Il corso cercherà di far percepire la vivacità di iniziative e di spiriti della Milano ottocentesca attraverso le parole degli scrittori che l’hanno “narrata” e degli artisti che ne hanno tratto ispirazione, raffigurandone luoghi, episodi  drammatici, come le Cinque giornate, e soprattutto tanti volti espressivi di uomini e donne che hanno “fatto” la storia della Nazione.

Concluderemo il corso con alcune lezioni raggruppate sotto il titolo “Là dove c’era … ora c’è” e con la visita di alcune dimore della borghesia imprenditoriale,  ora espressive case museo.

 

Se le richieste d’iscrizione superassero il limite stabilito, potrebbe essere organizzato un analogo corso il lunedì mattina dalle 10,00 alle 11,00.

Numero max partecipanti al corso: 100
Rimborso spese corso € 30.00



Iscrizione
Newsletter