• +39 0331 544358
  • ualz.legnano@gmail.com

IL FIORE DELLA POESIA ITALIANA DEL ‘900

Il ‘900 è stato, anche in Italia, un grande secolo di poesia.

Segnato da due guerre mondiali, dal fascismo, dalla resistenza, dal passaggio dalla monarchia alla repubblica, dagli anni del boom economico e poi da quelli della tensione. Si direbbe che proprio dal dolore e dalle contraddizioni di questo secolo sia nato il fiore della grande poesia anche in Italia. Percorreremo il ‘900 come un grande viaggio della memoria, partendo da poeti che hanno segnato il passaggio tra ‘800 e ‘900 (Pascoli, Gozzano, D’Annunzio, ma anche Michelstaedter e Campana, Negri e Aleramo). I poeti che più hanno interpretato il ‘900 (Ungaretti, Saba, Quasimodo e soprattutto Montale). I poeti dell’impegno civile (Pavese, Pasolini, Luzi) e dell’afflato lirico (Caproni, Penna, Loi). Quelli dell’ironia (da Ragazzoni D’Orta a Palazzeschi, da Sanguineti a Scialoia), e le grandi voci femminili del ‘900 (dalla Pozzi alla Menicanti, dalla Merini alla Lamarque). Un viaggio appassionante e variegato: un tuffo nel passato per meglio comprendere il nostro presente a augurarci un futuro migliore.

Tra ‘800 e ’900 da Pascoli a Gozzano senza dimenticare D’Annunzio

Il primo ‘900 da Michelstaedter a Campana, dalla Negri alla Aleramo

Poesie … ironiche da Ragazzoni d’Orta a Palazzeschi, fino a Sanguineti e Scialoia

Il modernismo, da Ungaretti a Saba a Quasimodo

L’ermetismo di Montale

La poesia civile da Pavese a Pasolini, fino a Luzi

La poesia “lirica” da Caproni a Penna, fino a Loi

Poesia al femminile dalla Pozzi alla Menicanti, dalla Merini alla Lamarque

Numero max partecipanti al corso: 50



Iscrizione
Newsletter