• +39 0331 544358
  • ualz.legnano@gmail.com

Benvenuti nel sito di UALZ


Dettaglio eventi


EFFICIENZA ENERGETICA:

una chiave di accesso al futuro

 

 

Lo sviluppo del benessere e l’aumento della popolazione che abita il pianeta aumentano il fabbisogno di energia: dal momento della scoperta dell’energia elettrica fino ai nostri giorni il fabbisogno di energia  è costantemente aumentato e continuerà a crescere.

Le risorse naturali  utilizzate prevalentemente per produrre energia elettrica primaria sono per loro natura fossili e non sono  inesauribili, anche se il problema della loro potenziale scarsità non sembra il principale problema da affrontare oggi :  sotto questo profilo appare semmai più rilevante il rischio della concentrazione di tali risorse in aree geografiche limitate, molte delle quali  ad alta instabilità politica e sociale. Ma anche tali  rischi geopolitici non sono  il problema più grave che dovremo affrontare  per preservare il futuro del nostro pianeta.

L’ ampia e ormai prevalente opinione della comunità scientifica è concorde nel ritenere dimostrato il nesso causale tra le emissioni di anidride carbonica prodotta dall’uso delle fonti fossili e l’innalzamento delle temperature medie globali del pianeta; altrettanta prevalente convergenza si sta progressivamente consolidando circa gli effetti potenzialmente devastanti che tale innalzamento di temperatura può causare sul delicato e fragile equilibrio dell’intero ecosistema del nostro pianeta  e conseguentemente di tutte le specie che lo abitano, ivi compresa  la  specie umana.

La sfida che abbiamo davanti è quella di preservare la  salute del pianeta quale condizione necessaria perché si possa realizzare lo sviluppo delle condizioni di vita e di benessere delle specie che lo abitano.

Il tema dell’efficienza energetica è certamente una delle chiavi strategiche più rilevanti per vincere questa sfida; esso tuttavia richiede innanzitutto  un’ ampia e condivisa visione e strategia programmatica da parte dei principali governi ed un conseguente e altrettanto convinto piano di interventi strutturali articolati su almeno tre dimensioni principali:

– la riduzione di generazione di energia elettrica da fonti fossili, ribilanciando progressivamente il mix energetico delle fonti di generazione di energia primaria con una maggiore incidenza di energia prodotta da fonti rinnovabili;

–   l’utilizzo di energia elettrica a minore emissione di CO2 o “CO2 free” nei consumi di energia;

–  la riduzione del fabbisogno assoluto di energia a parità di condizioni di utilizzo finale  del vettore energetico.

Le   nuove tecnologie recentemente sviluppate ed il loro futuro ulteriore sviluppo, sia nell’ambito della generazione di energia elettrica a contenute emissioni di CO2 o CO2 free, sia nell’ambito dell’uso più efficiente dell’energia elettrica, possono aiutarci ad affrontare la sfida.

Ma molto dipende anche dalla consapevolezza dell’importanza della posta in palio e dal senso civico individuale e collettivo di ciascun cittadino che abita il pianeta.  Da ciascuno di noi, dal nostro stile di vita, nella quotidianità dei nostri comportamenti , dalle scelte e dalle decisioni che prenderemo sulla strategia energetica per le nostre case, le nostre città e il paese in cui viviamo,  dipenderà molto del futuro dell’ecosistema del nostro pianeta.

Il futuro comincia anche da qui: dalle scelte ( o non scelte) di politica, strategia e comportamenti   che sapremo adottare oggi per affrontare e vincere la sfida energetica: il valore della posta in palio non  consente indugi e molti  margini di tempo.

 

 

 

Relatore

GIORGIO COLOMBO

 

 

 

Lunedì 18 marzo 2019

ore 15.00

Sala Ratti – Legnano