• +39 0331 544358
  • ualz.legnano@gmail.com


Dettaglio eventi

  • Data:
  • Categorie:

 

“DE PISIS”

Museo del Novecento – Milano

 

Nel mese di dicembre proponiamo la visita guidata alla mostra “DE PISIS” che si tiene a Milano presso il Museo del Novecento (Piazza del Duomo 8) dal 4 ottobre 2019 al 4 marzo 2020.

La mostra, promossa e prodotta da Comune di Milano/Cultura e dalla casa editrice Electa con il sostegno dell’Associazione per Filippo de Pisis, è curata da Pier Giovanni Castagnoli con Danka Giacon – conservatrice del Museo del Novecento.

La visita guidata alla mostra “DE PISIS”  si svolgerà

 

venerdì 13 dicembre 2019

 

con ritrovo direttamente davanti all’ingresso della mostra  15 minuti prima dell’orario d’entrata:

  • Ore 14.30 primo ingresso       ( ritrovo ore 14.15)
  • Ore 14.45 secondo ingresso   ( ritrovo ore 14.30)

 

 

Costo € 18.00

 

 

Iscrizioni e Saldo si potranno effettuare presso la sede Ualz

dal 6 al 20 novembre 2019 precisando eventuali preferenze di orario.

  

 

ATTENZIONE SOLO PER GLI ISCRITTI AL “GRUPPO MOSTRE”

 

Venerdì  6 dicembre 2019 alle ore 16.00, presso la sede Ualz di Via Calatafimi 1 – Legnano,

la docente Annunciata Razzini terrà la preparazione alla mostra

 

Il Museo del Novecento dedica a Luigi Filippo Tibertelli, in arte Filippo De Pisis, la più ampia retrospettiva milanese degli ultimi 50 anni.

L’esposizione propone un focus sulle opere di  De Pisis  figura del ‘900 italiano che ha attraversato Paesi e movimenti pittorici lasciando la propria impronta senza mai concedersi interamente a nessuna corrente artistica.

Viaggiatore instancabile De Pisis, visse e lavorò a Milano, Roma, Venezia, nel Cadore, ma soprattutto a Parigi e a Londra, tutti luoghi per lui “fatali” e fucine di continue suggestioni pittoriche.

Nel corso della sua carriera ricorse a un’incredibile varietà di soggetti, sempre filtrati dalla sua personale narrazione e senza mai uniformarsi a uno stile che non fosse il proprio: vivaci vedute cittadine, paesaggi ariosi delle montagne a lui care, intensi ritratti capaci di cogliere la personalità della figura descritta e inusuali combinazioni di nature morte.

La mostra, suddivisa in 10 sale, presenta al pubblico oltre 90 dipinti, tra i più ‘lirici’ della produzione del pittore, (provenienti dalle principali collezioni museali italiane) e introduce al visitatore l’universo di Filippo de Pisis a partire dagli esordi nel 1916 e dall’incontro con la pittura metafisica di De Chirico fino agli inizi degli anni Cinquanta, con il drammatico periodo del ricovero nella clinica psichiatrica di Villa Fiorita.