• +39 0331 544358
  • ualz.legnano@gmail.com


 
ONEGIN
balletto in tre atti
tratto dall'omonimo romanzo di Aleksandr Puskin
 
Musica
Pétr Ilic Cajkovskij
 
Coreografia
John Cranko
 
Direttore:
Fetix Korobov
 
Produzione del Teatro alla Scala
 
Lunedì 26 settembre 2022, ore 20
 
Costo promozionale platea/palco euro 21.00
 
Il famoso balletto romantico, da qualcuno giustamente definito «dramma in danza» Onegin, venne creato da Cranko nel 1965 per il teatro di Stoccarda. Tratto dal romanzo in versi omonimo che Aleksandr Puskin pubblicò nel 1825, narra la storia di Tatjana, una giovinetta della borghesia provinciale, che si innamora perdutamente di un aristocratico di città, Onegin.
John Cranko, famosisimo danzatore e coreogafo inglese, già maestro dei tre più grandi coreografi viventi Jid Kyliàn, John Neumeier e William Forsythe, riesce nel difficilissimo compito, non solo di restare fedele al testo scritto originale, ma di delineare personaggi approfonditi per introspezione psicologico e spessore drammatico. La partitura del balletto, affidata a Kurt-Heinz Stolze, collaboratore prediletto di Cranko, si basa interamente su musiche di Cajkovskij, ma non è tratta dalla sua opera Evgeníj Onegin. Stolze si è servito infatti del poema sinfonico Francesca da Rimini, delle Stagioni op. 37, di alcuni brani dei Capricci di Oxana e di un gran numero di brani pianistici; questo pastiche di brani caijkovskiani sottolinea perfettamente l'azione anche grazie alla particolare cura nell'assemblaggio e nell'orchestrazione degli stessi. I vari brani vennero concepiti in relazione alla espressività drammatica di ciascun brano, nel nome di una concezione che mirava a fare di questo balletto uno spettacolo teatrale completo . Cranko, già noto alla Scala anche per le sue coreografie dei balletti Romeo e Giulietta (risalente al 1958) e La bisbetica domata (nato nel 1969) spesso ripresi, riesce a creare un balletto narrativo che rimane un esempio di coerenza drammaturgica.
Le sue coreografie sono nel repertorio del Royal Ballet, dello Scottish Ballet, del Ballet dell'Opéra di Parigi e del Teatro alla Scala.
Il direttore e violoncellista russo Felix Korobov, ha iniziato una collaborazione con il Teatro alla Scala dirigendo principalmente balletti: lo si può ricordare in Onegin, Histoíre de Manon, La bella addormentata nel bosco e nel Trittico Balanchine / Kyliàn / Béjart.



EVENTO COMPLETO





I PROSSIMI EVENTI






Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy